Il positivismo a Padova tra egemonia e contaminazioni (1880-1940)

30,00

Atti del convegno che ha affrontato pressoché tutti i temi ‘forti’ del positivismo riguardanti il nesso tra scienza e filosofia: antropologia, psicologia, biologia, pedagogia, al fine di offrire una visione organica e articolata della scuola padovana, che aveva al suo centro il maggior esponente italiano della filosofia positivistica, Roberto Ardigò.
In conclusione, il volume apporta un contributo originale e innovativo alla storia culturale perché dimostra che la vittoria del neoidealismo sul positivismo, già in pieno svolgimento nell’età giolittiana per opera di Croce e Gentile, non fu così lineare ed esaustiva.

COD: 978-88-97336-44-0 Categoria: Tag: ,

COLLANA: Contributi alla storia dell’Università di Padova, 49

AUTORE: AA.VV.

TITOLO: Il positivismo a Padova tra egemonia e contaminazioni (1880-1940)

A CURA DI: Giampietro Berti, Giulia Simone

PRESENTAZIONE DI: Giampietro Berti, Giulia Simone

ARGOMENTO: Storia dell’Università di Padova, Filosofia

CARATTERISTICHE: pagine 364, brossura

DATA PUBBLICAZIONE: 2016

ISBN: 978-88-97336-44-0